Chemical Landmark 2011

Laboratorio di Jean-Charles Galissard de Marignac

Nominato «Luogo storico della chimica» il 13 settembre 2011.

Il terzo riconoscimento come «Luogo storico della chimica» ha avuto come destinazione Ginevra. All'«Uni Bastions» dell'Università di Ginevra è stato reso onore al chimico Jean-Charles Galissard de Marignac (1817-1894) il cui laboratorio si trovava in questo edificio.

Uni Bastions, 5 rue De-Candolle (Source: BGE, Centre d'iconographie genevoise)
Uni Bastions, 5 rue De-Candolle (Source: BGE, Centre d'iconographie genevoise)
×
Uni Bastions, 5 rue De-Candolle (Source: BGE, Centre d'iconographie genevoise)
Uni Bastions, 5 rue De-Candolle (Source: BGE, Centre d'iconographie genevoise)

Discendente da una famiglia nobile della Linguadoca, Jean-Charles Galissard de Marignac trovò rifugio a Ginevra nel 1733. Studiò all'accademia di Ginevra (dal 1873: università di Ginevra) dove fu titolare di una cattedra, dal 1841 fino al suo abbandono per motivi di salute nel 1878.

Jean-Charles Galissard de Marignac (Source: BGE, Centre d'iconographie genevoise)
Jean-Charles Galissard de Marignac (Source: BGE, Centre d'iconographie genevoise)
×
Jean-Charles Galissard de Marignac (Source: BGE, Centre d'iconographie genevoise)
Jean-Charles Galissard de Marignac (Source: BGE, Centre d'iconographie genevoise)

Il famoso erudito deve la sua notorietà ai due elementi itterbio (Yb) e gadolinio (Gd) da lui scoperti nel 1878 e nel 1880.

Tra il 1842 e il 1883, definì inoltre con eccellente precisione il peso atomico di 29 elementi, ovvero oltre un terzo degli elementi conosciuti all'epoca. La sua bilancia è arrivata ai nostri giorni ed è oggi esposta al Musée d'Histoire des Sciences di Ginevra.

Lo scienziato portò avanti i suoi lavori di ricerca sia presso l'università sia presso il laboratorio nella sua dimora privata in Rue Sénebier.

Balance of Jean-Charles Galissard de Marignac at the Musée d'Histoire des Sciences in Geneva (Source: Musée d'Histoire des Sciences de Genève)
Balance of Jean-Charles Galissard de Marignac at the Musée d'Histoire des Sciences in Geneva (Source: Musée d'Histoire des Sciences de Genève)
×
Balance of Jean-Charles Galissard de Marignac at the Musée d'Histoire des Sciences in Geneva (Source: Musée d'Histoire des Sciences de Genève)
Balance of Jean-Charles Galissard de Marignac at the Musée d'Histoire des Sciences in Geneva (Source: Musée d'Histoire des Sciences de Genève)

L'onorificenza è stata conferita il 13 settembre presso l'«Uni Bastions». Oltre 80 persone hanno accolto l'invito. Tra queste numerosi ex-professori e professori in servizio, studenti e collaboratori del dipartimento di chimica dell'Università di Ginevra, ma anche diversi ospiti della famiglia de Marignac.

Il Prof. Dr. Thierry J.-L. Courvoisier, presidente eletto dell'Accademia svizzera di scienze naturali (SCNAT) ha pronunciato un discorso di saluto ai presenti. Quindi la parola è passata al Prof. Dr. E. Peter Kündig, membro dell'organo direttivo di «Platform Chemistry». Dopo una breve presentazione dell'iniziativa «Chemical Landmarks», nel suo discorso di encomio ha espresso il proprio apprezzamento rispetto all'opera e alla persona di Jean-Charles Galissard de Marignac, sottolineandone il valore per la scienza dell'epoca e dei nostri giorni. Gli interventi seguenti hanno completato il quadro: Gérard de Marignac, storico e discendente diretto di J.-C. Galissard de Marignac, ha introdotto la prospettiva storica parlando del famoso chimico da un punto di vista familiare (presentazione). A tal proposito è ricorso anche a una serie di immagini e oggetti provenienti dal lascito di J.-C. Galissard de Marignac. Temi chiave dell'intervento del Prof. Dr. Claude Piguet del Département de chimie minérale, analytique et appliquée dell'Università di Ginevra sono stati il contesto chimico dei lavori di von Marignac e quello arrivato fino ai giorni nostri.

Foto: B. Winter
Foto: B. Winter
×
Foto: B. Winter
Foto: B. Winter

Dopo lo svelamento della targa, la parola è passata al Prof. Dr. Jean-Dominique Vassalli, rettore dell'Università di Ginevra che ha ringraziato a nome dell'università per il premio ricevuto e ha sottolineato la tradizione e il valore della chimica per l'università locale.

Rassegna stampa

- SDA, 13.09.2011
- Le Temps, 14.09.2011, S. 14
- Basler Zeitung, 14.09.2011, S. 10
- Journal de l'UNIGE, 15.09.2011, S. 13
- ChemieXtra 2011, 10, S. 8
CHIMIA 2011, 65, S. 984

Bando per il riconoscimento

Nominate un luogo per i «Chemical Landmarks»:

l'invito a presentare candidature a «Platform Chemistry» è aperto a tutti, non è necessario essere chimici o storici. Inviateci una descrizione del luogo con informazioni dettagliate sul significato (chimico-)storico (max 3 pagine A4). Eventuale documentazione aggiuntiva (immagini, articoli ecc.) è gradita.

Le proposte per il riconoscimento saranno valutate da una giuria composta da chimici, ingegneri chimici e storici della scienza.

Contatto:

SCNAT 
Platform Chemistry
Laupenstrasse 7
3008 Bern

chemistry@scnat.ch.com [senza ".com"]