Chemical Landmark 2015

Il primo Istituto di chimica dell’Università di Friburgo

Premiato come «Chemical Landmark» il 13 ottobre 2015.

Il settimo riconoscimento come «Luogo storico della chimica» va al primo Istituto di chimica dell’Università di Friburgo.

Link del «Nuovo edificio» di scienze naturali. Facoltà, al centro l’ex fabbrica di vagoni in cui è sorta la sede dell’Istituto di chimica. © Service des biens culturels Fribourg. Fondo storico di Héribert Reiners
Link del «Nuovo edificio» di scienze naturali. Facoltà, al centro l’ex fabbrica di vagoni in cui è sorta la sede dell’Istituto di chimica. © Service des biens culturels Fribourg. Fondo storico di Héribert Reiners

Nel 1896 la fabbrica di vagoni, usata come armeria, fu ristrutturata per diventare il primo ­Istituto di chimica. L’edificio testimonia il periodo di transizione ­dell’industrializzazione e quindi l’avanzare delle scienze naturali e ospitò gli Istituti di chimica dell’Università di Friburgo dal 1896 al 1974. Qui fu creata una sinergia di successo tra le culture di istruzione e ricerca tedesca e francese ­, che condusse ad esempio alla scoperta della molecola colorante ftalocianina, utilizzata tutt’oggi in ca. il 25% dei pigmenti organici. Tuttavia all’epoca non ne fu ancora percepito il significato tecnico.

Targa Chemical Landmark 2015 in onore della scoperta della ftalocianina, colorante usato per anodizzarla. © L. Merz (SCNAT)
Targa Chemical Landmark 2015 in onore della scoperta della ftalocianina, colorante usato per anodizzarla. © L. Merz (SCNAT)

Chaim Weizmann fu uno dei primi a conseguire il titolo di Dottore di ricerca in chimica al «nuovo» Istituto nel 1899.

Qui viene assegnata ogni anno la «Fribourg Chaim Weizmann Lectureship», che porta il suo nome. Il premio 2015 viene attribuito al vincitore del premio Nobel Alan J. Heeger, Professore di Fisica e Materiali alla University of California di Santa Barbara.

Alan J. Heeger fu insignito nel 2000, insieme ad Alan G. MacDiarmid e Hideki Shirakawa, del Premio Nobel per la Chimica per la scoperta e lo sviluppo dei polimeri conduttivi ed in particolare del poliacetilene.

Nel suo intervento parlerà di «Creativity, Discovery and Risk – Nobel Prizes Past and Future».

Nel contesto delle celebrazioni verrà scoperta la targa commemorativa «Chemical Landmark».

Allora come oggi: un cantiere davanti all’edificio. © Volker Graf, Universtà di Friburgo
Allora come oggi: un cantiere davanti all’edificio. © Volker Graf, Universtà di Friburgo
René Thomas-Mamert, uno dei due primi due professori di chimica a Friburgo.
René Thomas-Mamert, uno dei due primi due professori di chimica a Friburgo.
Laboratorio di chimica a Friburgo © Bibliothèque cantonale et universitaire Fribourg. Fondo storico di Benedikt Rast.
Laboratorio di chimica a Friburgo © Bibliothèque cantonale et universitaire Fribourg. Fondo storico di Benedikt Rast.

Bando per il riconoscimento

Nominate un luogo per i «Chemical Landmarks»:

l'invito a presentare candidature a «Platform Chemistry» è aperto a tutti, non è necessario essere chimici o storici. Inviateci una descrizione del luogo con informazioni dettagliate sul significato (chimico-)storico (max 3 pagine A4). Eventuale documentazione aggiuntiva (immagini, articoli ecc.) è gradita.

Le proposte per il riconoscimento saranno valutate da una giuria composta da chimici, ingegneri chimici e storici della scienza.

Contatto:

SCNAT 
Platform Chemistry
Laupenstrasse 7
3008 Bern

chemistry@scnat.ch.com [senza ".com"]